E sono 716 anni…accademici

Presenti alla cerimonia il Premier Conte, il Ministro Bussetti e Giuliano Amato

 Il Rettore Gaudio non si tira indietro: «L’edilizia universitaria per aule e laboratori non viene finanziata da 10 annni»

Gli ospiti sono stati tenuti segreti fino all’ultimo per evitare che potessero esserci proteste da parte degli studenti. Durante la cerimonia di inaugurazione del 716°anno accademico della Sapienza, svoltasi senza alcun imprevisto, hanno partecipato nomi importanti. Oltre al Rettore Eugenio Gaudio sono intervenuti il ministro dell’Istruzione Bussetti, il Premier Giuseppe Conte e Giuliano Amato. «Dobbiamo fare di tutto perchè i giovani siano trattenuti nel nostro Paese e possano realizzare le loro aspirazioni: troppo elevato è il numero di coloro che lasciano l’Italia per lavorare all’estero» ha sottolineato Conte che dopo aver ricordato la sua esperienza di ricercatore presso La Sapienza ha continuato: «L’accesso all’università non è un valore negoziabile, tutti devono poter frequentare un corso di laurea a prescindere dalle condizioni economiche. Il numero di coloro che non possono accedere allo studio è ancora elevato, ma l’istruzione non può essere un privilegio». Parole di fiducia per il Ministro Busetti che ha manifestato il suo apprezzamento verso la manovra del governo: « Non ci sono tagli, ma misure concrete e puntuali». Unica voce contro corrente quella del Rettore Gaudio che dopo essersi detto d’accordo con Bussetti ha però sottolineato: «Solo l’investimento in ricerca e l’innovazione può farci ripartire, altrimenti l’Italia appare destinata ad un lento e inesorabile declino. Il numero complessivo dei docenti under40 risulta dimezzato l’età media dei docenti ordinari è di 56 anni, mentre l’edilizia universitaria per aule e laboratori non viene finanziata da dieci anni». Nonostante tutto, secondo il Rettore, La Sapienza continua a crescere ma deve superare problemi cronici legati alla burocrazia e agli egoismi di docenti che troppo spesso minano l’interesse della ricerca. Un intervento, quello di Gaudio, onesto e sincero

Luca Basiliotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *