Riscaldamento Terrestre negato in un convegno Sapienza. Protestano gli studenti

“Non esiste un pianeta B” . Così urla lo striscione esibito da alcuni studenti durante un convegno sul Clima tenutosi in Sapienza. L’evento, regolarmente autorizzato, ha ospitato una serie di docenti che hanno negato il problema del riscaldamento terrestre e l’impatto che hanno le azioni dell’uomo su questo. Il surriscaldamento del nostro pianeta è acclarato dalle numerose pubblicazioni scientifiche che lo dimostrano (il 99,6% delle ricerca in materia) ma per i relatori del convegno tenutosi nell’ateneo l’aumento di temperatura sul pianeta sarebbe contenuto: “solo 0,8 gradi: per un uomo quasi non è febbre!”. Tra i professoroni a prendere la parola non c’è nessuno scienziato ma Franco Battaglia, chimico e autore di “L’illusione dell’energia dal Sole” con prefazione di Berlusconi Silvio.  E’ così che un gruppo di studenti ha inscenato una composta protesta. Sono poi stati i professori universitari e i ricercatori a far girare una lettera in cui spiegano che l’università non dovrebbe accogliere eventi di impronta antiscientifica: “Sostenere che il cambiamento climatico abbia cause naturali è estremamente pericoloso, perché significa negare la necessità di azioni urgenti per ridurre le emissioni”.

Luca Basiliotti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *