“Your worst break”. I nuovi distributori di caffè

Hanno da poco fatto il loro esordio nei corridoi dell’ateneo ma da subito sono stati oggetti di critiche.

Parliamo dei nuovi distributori di caffè e snack istallati in Sapienza. Diverse infatti le segnalazioni giunte alle associazioni studentesche di studenti che lamentano disfunzioni nei nuovi macchinari. Inoltre, alcune delle proteste si sono concentrate sulla mancanza di etichette chiare che segnalino allergeni, prodotti per celiaci, vegani e vegetariani. Sapienza In Movimento ha contatto il RUP, che segue il servizio erogato da IVS Italia (Your Best Break) che, fanno sapere i ragazzi di SIM, ha garantito che il tutto si risolverà in pochi giorni. «Pare che le disfunzioni siano dovute al settaggio dei nuovi apparecchi, solo utilizzandoli si potranno evidenziarle e risolverle. Delle chiare indicazione adesive verranno applicate in corrispondenza di alcuni prodotti, appena avranno definito la posizione definitiva degli stessi, questo al fine di garantire ad ognuno le necessarie tutele, evidenziando prodotti privi di specifici allergeni e nel rispetto delle varie possibili scelte
alimentari.» Bisognerà dunque attendere qualche settimana per vedere un perfezionamento del servizio, nel frattempo gli studenti potranno godere di un design più accattivante e un’interfaccia più tecnologica mentre selezioneranno la loro bevanda per un break tra una lezione e l’altra.

Luca Basiliotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *